Arancina di spaghettoni in crema di patate e vongole veraci

15 marzo 2016

Cari amici non potevo non darvi la mia ricetta classificatasi seconda al #planetafoodchallenge! Vi regalo il testo della ricetta delle mie arancine di spaghettoni in crema di patate e vongole veraci così come l’ho fornito alla giuria del concorso! Vi avviso è una ricetta un po’ complicata…a voi la scelta di provarla!

Foto partecipante al concorso

IMG_4133

 

 

 

 

 

 

 

 

Sequenza impiattamento durante la gara

1458057549087

 

 

 

 

 

 

 

 

Realizzazione a casa…questa foto vi servirà per l’esecuzione…buon divertimento!

1458057687754

ARANCINA DI SPAGHETTONI IN CREMA DI PATATE E VONGOLE VERACI

Ingredienti e dosi per 4 persone: 200 g. di spaghetti che tengano bene la cottura, 2,5 kg di vongole veraci, 1 kg di patate, 2 limoni non trattati, aglio, mezzo bicchiere di vino bianco secco, prezzemolo, pepe e sale, olio evo, farina, 2 uova, pangrattato.

Procedimento: Pulire per bene le vongole, immergendole per un paio d’ore in acqua salata, al fine di eliminare ogni traccia di sabbia, procedere alla loro cottura. Soffriggere in olio evo uno spicchio d’aglio intero e pelato, aggiungere le vongole e coprire con un coperchio, dopo poco aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco fermo, ricoprire finché le vongole non si saranno aperte. Spegnere immediatamente il fuoco per evitare che il mollusco si indurisca.

Filtrare il brodo di cottura delle vongole e sgusciarle.

Procedere con la preparazione della crema di patate. Fare rosolare in olio evo uno spicchio d’aglio intero e pelato, aggiungere le patate precedentemente pelate e tagliate a piccoli dadi.

Portare la patata a cottura, salare e aggiungere un po’ del brodo filtrato delle vongole. Frullare il tutto.

Condire i molluschi con pepe, crema di patate, prezzemolo tritato e scorza di limone non trattato.

Procedere con la cottura degli spaghetti. Mettere sul fuoco una pentola con acqua e una volta raggiunto il bollore buttarvi gli spaghetti e cuocere per qualche minuto. La cottura degli spaghetti va terminata risottandoli ovvero cuocendoli nel brodo delle vongole filtrato. Se il brodo ricavato dalla cottura delle vongole non fosse sufficiente si può procedere a riscaldare una pentola e gettarvi, non appena calda, i gusci delle vongole, aggiungere un po’ d’acqua e portare a bollore. Filtrare e se necessario aggiungerla al brodo di cottura delle vongole per risottare gli spaghetti. Gli spaghetti vanno cotti circa 3 o 4 minuti meno del tempo di cottura previsto. Pertanto va sommato il tempo di cottura in acqua bollente al tempo della risottatura.

Condire gli spaghetti con un po’ di crema di patate.

Preparare gli ingredienti per l’impanatura delle arancine. Mettere in un piatto a se un po’ di farina. In un secondo piatto, sbattere gli albumi dopo averli separati dai tuorli. Infine mettere un po’ di pangrattato in un terzo piatto.

Procedere ad assemblare le arancine. Si può procedere in due modi o tagliando gli spaghetti o lasciandoli lunghi. La prima modalità è la più semplice. Per assemblare le arancine con gli spaghetti tagliati, prendere un po’ di spaghetti, porli sul palmo di una mano, schiacciare al centro e riporvi la farcia di vongole in crema di patate e procedere a chiudere con un altro po’ di spaghetti tagliati. Formare una palla che dovrà essere passata prima nella farina, poi nell’albume sbattuto e infine nel pangrattato. Procedere con la frittura in olio evo.

La seconda modalità necessita di maggiore manualità. Arrotolare gli spaghetti in una forchetta (una bella forchettata), riporre la forchettata di spaghetti nel palmo di una mano, scavare all’interno e farcire con le vongole in crema di patate. Chiudere con un’altra forchettata di spaghetti e formare una palla. Procedere all’impanatura come su descritto e infine friggere.

Ti potrebbe interessare

Nessun Commento

Lascia una Risposta