Argomento

Estate

Insalata di polpo cetriolo patate sedano e zenzero

22 gennaio 2016

Che ne pensate se ad una classica insalata di polpo con sedano e patate bollite aggiungiamo del cetriolo, dello zenzero e del succo di limone non trattato? Provate….il risultato è ottimo per una ricetta estiva, fresca e leggera.

Ingredienti e dosi per 4 persone: 1 polpo di 700 g circa, 1 cetriolo, tre gambimagei di sedano, un pezzo di zenzero, alloro, sale, 3 patate grandi, olio evo sale e pepe qb, succo di un limone non trattato.
Ricetta: fai bollire il polpo fresco in acqua salata a cui aggiungerai qualche foglia di alloro. Il polpo ha tempi di cottura diversi a seconda della sua grandezza. Un polpo di media grandezza va cotto 10/15 min da quando bolle l’acqua e poi va lasciato in acqua per altri dieci minuti, a fuoco spento. Tiralo fuori dall’acqua, taglialo a pezzi e aggiungi sedano, patate bollite a dadini, cetriolo a pezzetti e zenzero grattugiato. Irrora il tutto con olio evo, succo di limone e aggiungi un po’ di pepe nero se ti piace.

Involtini di spatola alla siciliana su crema di cipolla rossa e peperoni

22 gennaio 2016

IMG_0625Si tratta di un piatto tutto sommato economico e anche veloce da realizzare e che prevede l’uso di un ortaggio, il peperone rosso, tipico della stagione estiva e autunnale. Se però vuoi realizzare un involtino di spatola usando la stessa ricetta, per rispettare la stagionalità, puoi servirlo con un altro ortaggio tipico della stagione invernale quale il porro!

Ingredienti e dosi per 4 persone: 8 filetti di spatola da 70 g circa cad, 3 peperoni rossi (o 2 porri) una cipolla rossa.

Per la farcia: mollica di pane, olio evo, capperi di Sicilia, pepe nero, caciocavallo, uva passa, pinoli.

Per l’impanatura: 2 uova, farina qb, pangrattato qb.

Procedimento: fai sfilettare la spatola dal pescivendolo e procedi a preparare la farcia. Unisci alla mollica abbondante olio evo, 60 g circa di caciocavallo semi stagionato (o a dadini o grattugiato), sale e pepe a tuo gusto, i capperi precedentemente dissalati (immergendoli per circa un’ora in acqua fredda), l’uva passa fatta rinvenire in acqua fredda (tienila immersa in acqua fredda per un pò cioè finché non vedi che rinviene) e i pinoli precedentemente tostati.

Non appena la farcia è pronta (assaggiala per verificare che i sapori siano tutti ben bilanciati) procedi col farcire i filetti di pesce, riponendo un pò di farcia sul filetto. Arrotola il filetto su se stesso. Procedi con l’impanatura passando l’involtino prima nella farina poi nell’uovo sbattuto e successivamente nel pangrattato. Friggi in olio extravergine d’oliva bollente.

Filetti di pesce spatola in crema di peperoni e capperi di Sicilia

20 gennaio 2016


IMG_7433
Questo piatto dai colori vivaci è di semplice e veloce realizzazione ed è anche abbastanza economico! Te lo suggerisco come secondo in un pranzo estivo o autunnale…la crema è di peperoni e la stagione di questi ultimi è l’estate e l’autunno!

Ingredienti e dosi per 4 persone: 6 filetti di spatola, farina, 2 peperoni, 2 cipolle rossa, sale e pepe quanto basta, 50 g di capperi di Sicilia, olio evo, 50 g di pinoli.

Procedimento: Comincia col preparare la crema di peperoni e cipolla rossa facendo saltare in olio evo i peperoni e la cipolla tagliati a fettine, salti e pepati. Falli stufare col coperchio in modo che mantengano l’umidità e non si attacchino al tegame. Non appena i peperoni e le cipolle saranno ben stufati frulla il tutto, assaggia e se necessario aggiusta di sale.

Fai sfilettare la spatola dal tuo pescivendolo, sala i filetti e infarinali, friggili in olio evo e mettili a scolare su carta assorbente.

Tosta i pinoli in una padella antiaderente e dissala i capperi (immergili per circa un’ora in acqua fredda e pulita e poi strizzali) che provvederai a sminuzzare.

Assembla questo secondo piatto mettendo prima uno strato di crema di peperoni poi i filetti di spatola e infine i capperi e i pinoli.

Melanzana ripiena di tagliatelle di farina di tumminia saltate allo sfincione

28 ottobre 2015
melanzana ripiena di pasta

Questa è una ricetta di un primo da me creato, a cui sono particolarmente affezionata. Melanzana ripiena di tagliatelle di farina di tumminia saltate allo sfincione!

Procedimento
Ricetta: dosi x 2 persone -prendi una melanzana nera grande e tagliala a metà, svuotala lasciando un po’ di spessore perché poi dovrai pelarla, togli le cime, pela le due parti della melanzana, infarinale e friggile in olio bollente a coprire la melanzana. Appena cotta ponila a scolare su carta assorbente. Nel frattempo avrai preparato la pasta impastando 180 g di farina di tumminia (la trovi in Sicilia…in alternativa usa una farina bianca preferibilmente di grano duro) con 90 g di acqua ed un pizzico di sale.

melanzana ripiena di pastaLa pasta dovrà riposare 30 min avvolta in una pellicola. Prepara il condimento facendo soffriggere mezza cipolla rossa, aggiungi pomodorino un pizzico di sale e un po’ di pepe nero, non appena cotti frulla il tutto se lo preferisci (non è obbligatorio x ottenere un buon risultato) e aggiungi mollica di pane e caciocavallo grattugiato. Stendi la pasta e ricava delle tagliatelle, cuocile e falle saltare in padella col sugo preparato. Riempi la melanzana con le tagliatelle condite e poni sopra x decorare delle strisce di buccia di melanzana precedentemente infarinate e fritte! Se vuoi RIDURRE LA DIFFICOLTÀ usa della pasta fresca comprata ma non all’uovo. Puoi anche utilizzare la melanzana a fette e fare degli strati alternando le melanzane alla pasta oppure mettere le melanzane a dadi in mezzo alla pasta!

Spaghetti Integrali Bio con Calamaro e Zenzero

13 agosto 2015

Questa ricetta l’ho creata in occasione di una cena informale tra amici in una caldissima serata estiva in cui avevo a disposizione solo del calamaro e dello zenzero…ho pensato che potessero accoppiarsi bene per la realizzazione di un piatto fresco e tutto sommato leggero al quale andava aggiunta un’ulteriore nota di freschezza che ho trovato nella menta del mio orticello…

Si tratta degli spaghetti integrali bio con imagecalamaro in crema di zenzero e menta!

Io l’ho realizzata con gli spaghetti integrali ma puoi usare il formato e la tipologia di pasta che più ti aggrada.

Ti suggerisco, visto che l’ingrediente principale è il calamaro, di usare quale formato di pasta la calamarata…si adatta molto bene a questo piatto   con un risultato molto gradevole sia al palato che all’occhio.

Ingredienti e dosi per 4 persone: 350 g di pasta, olio evo, un spicchio d’aglio, 30 g di zenzero, 300 g di calamari puliti, sale e pepe qb, menta.

Procedimento: salta in olio evo uno spicchio d’aglio in camicia, aggiungi lo zenzero grattugiato, poi il calamaro tagliato in parte a julienne e in parte ad anelli, sala e pepa a piacere e non appena il calamaro è cotto aggiungo la menta tritata. Se vuoi conferire una certa cremosità al condimento provvedi a frullarne un terzo e a riunirlo nuovamente alla restante parte.

Nel frattempo avrai cotto la pasta ben al dente che provvederai a saltare in padella col condimento.